La supervisione IP dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso si basa sulla rete D‑Link

Soluzioni D-Link negli impianti tecnici e di sicurezza dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso.

D-Link ha collaborato alla realizzazione di un’infrastruttura di rete dedicata alla supervisione e al controllo per i Laboratori Nazionali del Gran Sasso – INFN. Il progetto è nato dalla necessità dei laboratori di dotare gli impianti tecnologici e di sicurezza di una rete che consentisse il trasporto sicuro ed affidabile delle informazioni.

Il cliente

I Laboratori Nazionali del Gran Sasso (LNGS) sono il centro di ricerca sotterraneo più grande e importante del mondo, per dimensioni e ricchezza della strumentazione. L’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare ha promosso la costruzione dei Laboratori nel 1979, dando inizio alla realizzazione di un grande laboratorio sotterraneo dedicato alla fisica astroparticellare. Situati tra le città di L’Aquila e Teramo, a circa 120 km da Roma, i Laboratori sono utilizzati come struttura a livello mondiale da scienziati provenienti da 24 paesi diversi. Attualmente ne sono presenti 750 impegnati in circa 15 esperimenti.

I principali argomenti di ricerca dell’attuale programma sono la fisica dei neutrini naturalmente prodotti nel Sole e in esplosioni di supernova, lo studio delle oscillazioni del neutrino attraverso un fascio di neutrini provenienti dal CERN (programma CNGS), la ricerca sulla materia oscura e su reazioni nucleari di interesse astrofisico, e decadimenti rari.

Obiettivo del progetto

Il progetto nasce a seguito della necessità dei laboratori di realizzare un’infrastruttura di rete dedicata, per il traffico di dati e di informazioni per la sicurezza e la supervisione. L’impianto di sicurezza e controllo dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso automatizza le procedure e la
gestione di condizioni di emergenza che possono avere luogo all’interno dei laboratori sotterranei. L’importanza e la criticità degli esperimenti che vengono effettuati in questi luoghi, congiuntamente alle loro caratteristiche fisico-spaziali, hanno portato all’esigenza di equipaggiare gli ambienti con strutture:

• di sicurezza da intrusione e azioni deliberate;
• di sicurezza (fisica) delle persone;
• di gestione e integrazione delle informazioni raccolte in tempo reale.

L’obiettivo che si vuole raggiungere è l’aumento delle prestazioni degli impianti connessi con la rete D-Link, e una riduzione del traffico di broadcast presente sul network comune utilizzato dagli uffici tecnico/amministrativi e per gli esperimenti; unitamente all’eliminazione di tutte le problematiche generate da circa 700 macchine installate sulla stessa rete, con sistemi operativi e configurazioni eterogenee.

In quest’ottica è facilmente prevedibile un miglioramento degli impianti tecnici e di sicurezza dei Laboratori del Gran Sasso, e un successivo sviluppo dell’infrastruttura che consente un’effettiva scalabilità, garantendo la consistenza dell’investimento per diversi anni.

L’ingegnere Graziano Panella dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso afferma: “Le tecnologie di D-Link che abbiamo utilizzato si inquadrano in un progetto di miglioramento degli impianti tecnici e di sicurezza dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso. L’intervento effettuato sulla rete dati ‘tecnica’ segna un punto di svolta nella gestione, non più ad opera del CED, ma della divisione Tecnica, a cui sono state affidate le attività di progettazione, realizzazione e manutenzione della rete stessa”.

Soluzione adottata

Per soddisfare al meglio le esigenze dei Laboratori è stata progettata una nuova infrastruttura di rete dall’architettura a doppia stella non interconnessa, che ha portato ad un aumento del numero dei dispositivi di rete necessari, mantenendo però un costo contenuto. Sono stati utilizzati apparati di ultima generazione, ponendo come nuovo centro stella due switch multi-layer di D-Link ad alte prestazioni, che sono diventati il fulcro della rete. Questi switch sono stati progettati per connessioni dipartimentali e aziendali, combinando connessioni di rete flessibili ad elevata ampiezza di banda. Particolarmente interessanti per il cliente si sono rivelate le funzioni avanzate come il backup ridondante dell'alimentazione, il port-trunking, le VLAN, il "Quality of Service (QoS) / "Class of Service" (CoS) e la protezione broadcast storm.

Altre 4 sale poste in edifici differenti all’interno dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso sono state connesse con due switch della famiglia xStack di D-Link per ognuna. I DES- 3828 sono prodotti all’avanguardia che garantiscono flessibilità di espansione, funzioni di protezione avanzate, funzionalità Quality of Service (QoS), Power Over Ethernet (PoE) e alimentatore ridondante opzionale.

Queste soluzioni hanno reso possibile la separazione della rete di comunicazione degli impianti tecnici e di sicurezza da quella comune degli uffici tecnico/amministrativi e degli esperimenti. Garantendo una ridondanza 1:1 del sistema di trasporto dei dati, eliminando anche il fermo impianto causato da eventuali guasti.

“La soluzione che D-Link ha fornito ai Laboratori è a tutti gli effetti doppia, il che significa che è stato fornito un numero maggiore di dispositivi rispetto alla rete precedentemente in uso”, afferma Stefano Nordio, Vice Presidente D-Link Sud Europa. “Siamo orgogliosi di sottolineare che la nostra azienda è stata scelta come partner dei Laboratori per l’ottimo rapporto prestazioni/prezzo, che non solo ha permesso al cliente di restare entro il budget prestabilito, ma gli ha anche offerto un’importante opportunità di scalabilità, che ha reso ’investimento maggiormente ammortizzabile negli anni”.

Avviato recentemente il sistema ha già apportato significativi vantaggi alle prestazioni degli impipanti; per questa ragione i Laboratori Nazionali del Gran Sasso hanno deciso di ampliare e implementare l’infrastruttura con l’aggiunta di un numero maggiore di switch firmati DLink.

Informazioni su D-Link

D-Link, “Building Network for People”, nei suoi 23 anni è cresciuta fino a diventare un’azienda mondiale da un miliardo di dollari nel campo della progettazione, sviluppo e produzione di soluzioni di rete, broadband, elettronica digitale e prodotti per la trasmissione di voce e dati. Le soluzioni D-Link sono ideali per la casa digitale, ambienti SMB (smallmedium business) e aziende di grosse dimensioni. D-Link è inclusa nell’”Info Tech 100” della rivista BusinessWeek, la classifica delle 100 aziende IT più importanti del mondo.